Informazione

Modi tattili per parlare con l'insegnante dei problemi dei compiti a casa

Modi tattili per parlare con l'insegnante dei problemi dei compiti a casa


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

La prima elementare è probabilmente il primo anno in cui a tuo figlio verranno assegnati i compiti. È naturale aspettarsi degli ostacoli lungo il percorso, quindi non farti prendere dal panico se tuo figlio ha difficoltà a entrare nella routine. Il modo migliore per evitare qualsiasi problema di compiti a casa a lungo termine è contattare regolarmente l'insegnante di tuo figlio. I problemi di compiti a casa più comuni di cui i genitori si lamentano sono quantità di lavoro irragionevoli (la maggior parte degli educatori ritiene che più di 20 minuti ogni notte sia troppo per un alunno di prima elementare), compiti troppo facili o troppo difficili o troppi compiti in alcuni giorni , non abbastanza sugli altri.

La maggior parte degli alunni della prima elementare è entusiasta di essere a scuola e vuole portare il lavoro a casa. Il rifiuto di farlo potrebbe indicare un problema a scuola. Ma mentre potresti essere tentato di incolpare l'insegnante per problemi di compiti a casa, non farlo. Se sei arrabbiato per la politica dei compiti di un insegnante o pensi che stia distribuendo troppo lavoro, parlale prima delle tue preoccupazioni. È possibile che tuo figlio stia lottando in classe e abbia bisogno di ulteriore aiuto.

Ecco come mantenere aperte le linee di comunicazione:

Parla a tuo figlio del problema dei compiti Il lavoro è troppo difficile o troppo noioso? Alcuni argomenti sono più facili di altri? Impara qual è il problema specifico prima di avvicinarti all'insegnante.

Chiama l'insegnante e organizza un incontro faccia a faccia. Se ciò non è possibile, imposta un orario in cui puoi parlare al telefono in privato.

Prepara le domande e, se necessario, scrivile. Sappi cosa vuoi ottenere dalla conferenza. Alcune domande di esempio: quanto tempo ti aspetti che mio figlio lavori ogni notte? Quanto devo essere coinvolto nei compiti di mio figlio? Quanto lavoro finisce mio figlio in classe? I compiti a casa sono difficili perché mio figlio non è concentrato in classe? Cosa succede se i compiti non vengono completati?

Discuti la filosofia dei compiti dell'insegnante. Gli insegnanti usano i compiti per diversi scopi, afferma Gwynn Mettetal, professore associato di istruzione presso l'Indiana University South Bend. Alcuni insegnanti usano i compiti per rafforzare le lezioni già apprese in classe. Se questo è il caso e tuo figlio trova il lavoro troppo difficile, potresti aver bisogno di aiutare tuo figlio a casa. Alcuni insegnanti usano i compiti per introdurre nuovo materiale. Se questa è la politica dell'insegnante e tuo figlio ha lavorato da solo sui compiti, l'insegnante potrebbe dirti che si aspetta che tu lavori più da vicino con tuo figlio sui compiti.

Prepara un piano insieme. Una volta identificato il problema, discuti i modi per risolverlo. Ad esempio, i cambiamenti a casa come i nuovi fratelli o il divorzio possono influire sui compiti di un bambino. La soluzione potrebbe essere quella di trascorrere un po 'di tempo in più con tuo figlio per aumentare il suo senso di sicurezza. O forse tuo figlio continua a perdere i compiti e ha bisogno che tu crei un calendario dei compiti a casa per tenere traccia della scadenza del lavoro. Forse tuo figlio ha bisogno di più aiuto a casa con i compiti, o forse l'insegnante dovrebbe davvero assegnare meno lavoro da finire ogni sera. Molte volte i problemi con i compiti sono il risultato di semplici incomprensioni. Una volta che tu e l'insegnante avete un piano, parlatene con vostro figlio e mettetevi al lavoro.

Azione supplementare. Organizza un incontro con l'insegnante tra qualche settimana circa per controllare i progressi di tuo figlio. Se il problema persiste o hai problemi a lavorare con l'insegnante, potresti dover parlare con il preside o con un consulente scolastico.


Guarda il video: Tutte le Tabelline - Mix Tabelline compilation - dalla 2 alla 9 - canzoni per bambini (Luglio 2022).


Commenti:

  1. Luiginw

    Credo, che non hai ragione. Posso difendere la posizione. Scrivimi in PM, parleremo.

  2. Oedipus

    Mi dispiace, ma secondo me, hai torto. Sono sicuro. Propongo di discuterne. Scrivimi in PM.

  3. Alijha

    l'Eccellente idea ed è tempestivo

  4. Lewy

    Credo che ti sbagli. Inviami un'e -mail a PM, discuteremo.



Scrivi un messaggio